Grundig: una storia lunga oltre 70 anni ... Ancora tutta da scrivere!

  • Heinzelmann

  • 5050W/3 D

ANNI 1945-1954

Grundig muove i primi passi come azienda tedesca tradizionale, fondata nel 1945, che diviene presto nota per la radio Grundig.

Alla fine della seconda guerra mondiale la Germania è ridotta in macerie, le radio sono andate per lo più distrutte e la nuova produzione è rigorosamente controllata dagli Alleati. Il commerciante di radio Max Grundig vede in ciò un’opportunità e costruisce la “Heinzelmann”, una radio Grundig senza valvole tubolari, che non è quindi ufficialmente una radio.

La Heinzelmann riscuote un enorme successo, tanto che Grundig apre subito una fabbrica. A questo prodotto si affianca presto il primo apparecchio TV Grundig, realizzato giusto in tempo per il lancio del primo canale televisivo tedesco nel 1952. Nello stesso anno Grundig mette a punto il primo registratore a nastro portatile.

A metà degli anni ’50 Grundig è il maggior produttore europeo di apparecchi radiofonici e possiede stabilimenti a Norimberga, Francoforte e Karlsruhe.

  • 7080 W/3 D

  • UKW-Concert-Boy 58

ANNI 1955-1964

Nel decennio successivo Grundig immette sul mercato nuovi prodotti all’avanguardia nel settore dell’elettronica di consumo: dalla radio portatile a transistor, al registratore portatile a nastro, dai dittafoni ai riproduttori di musica in stereofonia.

Nel 1957 Grundig acquista le quote di maggioranza dei produttori di macchine da scrivere Triumph e Adler. A ciò fa seguito la creazione, a Bayreuth, della più grande fabbrica di registratori a nastro al mondo. Nel 1960 Grundig travalica per la prima volta i confini nazionali tedeschi, fondando una fabbrica di registratori a nastro a Belfast, nell’Irlanda del Nord, seguita nel 1962 da un’altra fabbrica di registratori a nastro a Norimberga-Langwasser.

Il 1960 è l’anno di debutto dei nuovi canali televisivi e del conseguente potenziamento degli apparecchi TV Grundig per ricevere le onde VHF; nasce inoltre il primo telecomando senza fili a ultrasuoni. 

Nel settore hi-fi Grundig lancia un sistema modulare con componenti distinti (radio, amplificatori stereo, giradischi, registratore, altoparlanti separati e persino un dispositivo audio 3D). I clienti possono così configurare il proprio sistema hi-fi personalizzato adattandolo al design del proprio salotto.

  • Satellit 205

  • T 1000 Color

  • Radioriproduttore Automatico a Cassette C 201 FM

ANNI 1965-1974

Nel 1965 Grundig fonda la sua seconda fabbrica all’estero, in Portogallo. L’anno seguente raggiunge un totale di 16,5 milioni di apparecchi venduti in tutto il mondo.

Nel 1967 fa il proprio esordio la televisione a colori e Grundig è pronta a rispondere con una serie di prodotti entusiasmanti. Una nuova fabbrica di televisori Grundig inizia la produzione a Rovereto (Italia) nel 1969, seguita l’anno successivo da un’altra fabbrica di televisori a colori e da un impianto di produzione di materie plastiche, entrambi a Norimberga-Langwasser.

Il 1967 è anche l’anno in cui Grundig introduce sul mercato il lettore compatto di musicassette, seguito poi dal riproduttore di musicassette per automobili. Nel 1969 Grundig presenta ai suoi clienti il primo amplificatore hi-fi d’Europa con equalizzatore incorporato, che diventa uno dei migliori prodotti sul mercato. Nei primi anni ‘70 si ottengono straordinari miglioramenti della qualità del suono, tra cui la riproduzione quadrifonica dei canali stereo.

Ulteriori enormi progressi si raggiungono negli stessi anni nel segmento dei videoregistratori domestici. Grundig lancia inoltre la radiosveglia con display digitale anziché analogico e una nuova autoradio con ricerca automatica dei canali.

Nel 1972 Grundig  diventa una società per azioni: la Grundig SPA. Da questo momento l’azienda di elettronica Philips comincia ad accumulare gradualmente quote di partecipazione in Grundig.

  • Sistema Compact Studio 3000

  • Weltklang WKC 2835 VD

  • Cinema 9000

  • Video 2000

ANNI 1975-1984

Nella seconda metà degli anni ’70 la tecnologia nel settore delle autoradio fa passi da gigante: Grundig presenta un sistema stereo con ricevitore di onde medie e VHF, registratore a cassette, funzione di ricerca elettronica dei canali e decoder per i notiziari sul traffico.

Nel 1978 Grundig avvia la produzione di videoregistratori nella nuova fabbrica di Norimberga-Langwasser e fissa nuovi standard nel campo della videoregistrazione domestica con la cassetta a doppio lato, un prodotto che presto decreterà l’obsolescenza dei tradizionali VCR con cassette SVC.

In seguito Grundig lancia il proiettore televisivo a colori, il primo in Germania, e dal 1981 i suoi clienti possono essere svegliati ogni mattina da una radiosveglia parlante. Nel 1982 esce sul mercato l’agenda elettronica di seconda generazione.

Grundig continua a guardare avanti e prosegue nella sua strategia multi-sistema per il settore video, producendo videoregistratori VHS e tutta una serie di dispositivi e accessori per teletext.

Nel 1984 la Philips incrementa ulteriormente la propria partecipazione in Grundig e Max Grundig le cede la gestione amministrativa dell’azienda.

ANNI 1985-1994

Nel 1985 la nuova generazione di videoregistratori Grundig è dotata di un innovativo sistema per la visualizzazione in tempo reale della posizione del nastro; alla Fiera Internazionale dell’Elettronica Grundig presenta per la prima volta un ricevitore TV satellitare.

Nel 1986 arriva sul mercato il primo televisore a colori Grundig prodotto in serie con tecnologia 100 Hertz: tramonta così l’era del fastidioso sfarfallio delle immagini e lo schermo diventa molto più grande. Questo modello di TV Grundig stabilisce un record di vendite e i tempi d’attesa per le consegne si allungano.

Nel 1988 Grundig contribuisce ad un progetto di ricerca europeo volto a sviluppare uno standard di TV in HD compatibili con i videoregistratori VHS.

Nel dicembre 1989 l’azienda piange la scomparsa del suo fondatore Max Grundig, morto all’età di 81 anni.

All’inizio degli anni ‘90 Grundig partecipa allo sviluppo del nuovo sistema di trasmissione radio digitale terrestre “Digital Audio Broadcasting” (DAB) e nel 1994 presenta il primo ricevitore pilota DAB.

Grundig continua a diversificare la propria gamma di prodotti e nel 1991 esordisce nel settore della telefonia con un apparecchio cordless.

Nel 1993 le TV Grundig adottano una nuova tecnologia che prevede la trasmissione dei segnali televisivi nel formato immagine 16:9 e un nuovissimo schermo antistatico a basso riflesso che offre un’eccellente definizione delle immagini.

Nello stesso periodo Grundig introduce il sistema di comunicazione ASIS, destinato agli hotel, che per tutto l’arco della giornata fornisce agli ospiti servizi, sicurezza, intrattenimento e informazioni.

Nel 1993 Philips acquisisce il totale controllo economico di Grundig.

Nel 1994 Grundig si aggiudica un nuovo primato mondiale: un sistema combinato hi-fi con trasmissione di segnale infrarossi.

  • Planatron

  • DCR 200 DAB

  • Fine Arts

  • OVATION CDS 6380 S

ANNI 1995-2004

Tra il 1995 e il 1996 Grundig lancia altri prodotti rivoluzionari: dal sistema audio 3D ai televisori con guida interattiva, fino ad arrivare al più piccolo ricevitore satellitare al mondo. Il televisore a schermo piatto “Planatron” può essere appeso alla parete come un quadro e usato per varie applicazioni multimediali, sempre con un elevato livello di qualità audio e video. Il passo successivo è la smart TV Grundig con accesso a Internet.
    
Ulteriori progressi si registrano nel campo dei dittafoni digitali, con un nuovo software di riconoscimento vocale denominato “VoiceOffice Mobile”, lanciato nel 1998.
       
Nel biennio 1997/1998 termina la partecipazione di Philips nella società: Grundig si ritira dalla partnership a causa della performance insoddisfacente e del declino di Philips nel mercato globale dell’elettronica di consumo.

Alla fine del giugno 2000 la sede centrale della società si trasferisce da Fürth a Norimberga-Langwasser: Grundig investe oltre 50 milioni di marchi in nuovi edifici e infrastrutture.  
        
Grundig intuisce da subito l’enorme potenziale della tecnologia MP3 e diventa uno dei leader di mercato in questo segmento. In occasione della Fiera dell’Elettronica di Consumo (IFA) del 2001, Grundig si lancia nel futuro dell’infotainment multimediale con oltre 40 nuovi prodotti. I televisori e lettori di DVD Grundig dettano nuovi standard nel campo dell’home entertainment, sia per il sofisticato design che per le caratteristiche di interattività e modularità.

Continua intanto il progresso dei dispositivi hi-fi per auto: all’Autosalone di Ginevra del 2001, Grundig presenta i suoi nuovissimi sistemi radio con navigatore e radio digitale.

Nell’aprile 2003, a causa del rapido aumento dei costi produzione, dell’estrema confusione monetaria che regna nel mercato europeo e dell’agguerrita concorrenza, Grundig è obbligata a presentare istanza di fallimento.

La dedizione e l’impegno dei dipendenti Grundig consentono tuttavia di raggiungere obiettivi che vanno ben al di là di quelli stabiliti dagli amministratori, e il 1° maggio 2004 inizia la propria attività Grundig, con sede a Norimberga. Dopo intensi negoziati si giunge al salvataggio della divisione Home Intermedia System di Grundig comprendente i classici settori Grundig dell’home entertainment, della ricerca e sviluppo e delle attività di servizio.

In questi anni Grundig continua a lanciare prodotti di punta nel settore hi-fi e televisivo con una resa audio all’avanguardia, un’incomparabile qualità dell’immagine e la diffusione senza fili in tutta la casa: grazie a Grundig l’intrattenimento televisivo diventa un’esperienza straordinaria.

DAL 2005 A OGGI

aNel 2007 Grundig entra a far parte di Arçelik A.Ş., azienda produttrice di elettrodomestici e parte del gruppo Koç Holding, citata tra i primi 200 gruppi imprenditoriali della rivista Fortune. Arçelik è una società turca con 27.000 dipendenti e 14 stabilimenti di produzione in sei paesi del mondo; vende i propri prodotti in oltre 130 Paesi con 10 marchi: Arçelik, Beko, Grundig, Blomberg, Elektrabregenz, Arctic, Leisure, Flavel, Defy e Altus.

  • GEBM 34000 XP

2013

Grazie al forte knowhow di Arcelik nella progettazione e produzione di elettrodomestici, nel 2013 il portafoglio prodotti è stato ampliato fino ad abbracciare tutti i prodotti per la casa. Grundig è l’unica marca europea trasversale, dall’elettronica di consumo ai grandi elettrodomestici da incasso e da libera installazione, fino ai piccoli elettrodomestici, TV e audio.

2015

In Italia questa strategia multi prodotto che “abbraccia la casa”, è stata lanciata nel 2015 elevando e rafforzando  ulteriormente una storia di 70 anni per un marchio che non smette di puntare al futuro.

An den Seitenanfang springen